LOADING

Groupar

Il portale GROUPAR - Ricerche e ricercatori della valle Grana nasce dalla volontà di fare rete, di mettere insieme i documenti raccolti, le ricerche fatte sul territorio dai diversi gruppi e associazioni culturali e ovviamente i risultati raggiunti per diffonderli, condividerli, stimolare nuovi sviluppi e collaborazioni sul territorio e anche oltre. Groupar si pronuncia “grupar” e in occitano, lingua originale di questi territori, significa legare.

L’obiettivo che ci si è posti è quello di poter mettere a disposizione di coloro che sono interessati una banca dati, ricca di documenti, ricerche e studi sulla Valle Grana, grazie alla quale è possibile fare ricerca e/o contattare i partner per poter procedere ad eventuali approfondimenti. Un unico strumento che leghi realtà e risultati.

I partner fondatori di Groupar sono: il Centro Occitano di Cultura Detto Dalmastro, il Comune di Castelmagno, il Comune di Valgrana, l'Ecomuseo Terra del Castelmagno, l'Associazione Cevitou, il Laboratorio di ricerca storica della valle Grana, il Politecnico di Torino. Nell'autunno 2017 l’Unione Montana Valle Grana è subentrata al Comune di Castelmagno come capofila. L'Unione Montana ha istituito un comitato scientifico, tra i suoi compiti anche quello di decidere dell'inserimento sul portale di nuovi progetti e nuovi materiali d'archivio. Inoltre è stata firmata una convenzione con il Politecnico di Torino.

Il progetto, pensato e promosso dal Comune di Castelmagno con l’ausilio della società NINIQA scarl di Torino, è stato selezionato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo come uno dei vincitori del bando di Valorizzazione 2015 – sezione Giacimenti Culturali. Un contributo triennale ha permesso di sviluppare l’idea anche attraverso attività pubbliche e di coinvolgimento del territorio. A giugno 2019, dal 14 al 16 con un'anteprima il 9, sarà realizzato un convegno  grazie anche al contributo della Regione Piemonte- l.r. 58 Convegni del 2018.

Il progetto è stato sostenuto anche dal Comune di Cuneo, settore Archivi grazie ad un finanziamento della Regione Piemonte, Settore Archivi e biblioteche; L’Insieme - associazione di viticoltori di La Morra (CN), il Comune di Valgrana e il Politecnico di Torino.

I giacimenti culturali da valorizzare, da cui il progetto muove i primi passi e a cui il portale dedica una intera sezione, sono gli archivi storici dei comuni della Valle Grana: Castelmagno, Pradleves, Monterosso, Valgrana e Caraglio. Il riordino e inventariazione degli archivi comunali sono a cura di Acta Progetti snc.

Un po' di numeri

7732 record inseriti

5 Comuni della Valle Grana coinvolti


Con il contributo di

Con il patrocinio di